Privacy PolicyCookie Policy Terremoto dell’Aquila, 13 anni dopo. Presidente Casellati: un dolore che si rinnova – classicistranieri.org – L'informazione parlamentare

Terremoto dell’Aquila, 13 anni dopo. Presidente Casellati: un dolore che si rinnova

Mercoledì 6 4 2022

“Ricordare, a tredici anni di distanza, il devastante sisma che colpì l’Aquila e l’Abruzzo, è un dolore che si rinnova. Le 309 vittime sono un lutto che ci portiamo ancora dentro. Gli oltre 1.600 feriti, i 100mila sfollati, e poi i danni, per diversi miliardi, alle strutture e al patrimonio artistico-culturale, sono un pensiero che negli anni non ci ha abbandonati. Così come abbiamo ancora impresse le immagini di interi territori trasformati, in pochi secondi, in una nuvola di polvere, macerie e morte.
Fu una tragedia enorme, ma mise in evidenza la tempra del popolo abruzzese, che non si scoraggiò iniziando da subito una ricostruzione purtroppo non ancora ultimata.
Ho fiducia che l’importante stanziamento previsto dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza darà un decisivo contributo alla ricostruzione materiale ma anche alla rinascita economica e sociale di questi territori messi in ginocchio dal sisma e provati pesantemente anche dalla pandemia”.
Lo ha dichiarato il Presidente del Senato, Elisabetta Casellati, nel tredicesimo anniversario del terremoto dell’Aquila.

Read Moresenato.it – Comunicati stampa del Senato

“L’utilizzo, la riproduzione, l’estrazione di copia, ovvero la distribuzione delle informazioni testuali e degli elementi multimediali disponibili sul sito del Senato è autorizzata esclusivamente nei limiti in cui la stessa avvenga nel rispetto dell’interesse pubblico all’informazione, della licenza di tipo Creative Commons CC-BY indicata, garantendo l’integrità degli elementi riprodotti e mediante indicazione della fonte.”

È fatto divieto di utilizzare, riprodurre o distribuire le suddette informazioni testuali e gli anzidetti elementi multimediali in contesti che possano pregiudicare l’immagine, il decoro e il prestigio dell’Istituzione parlamentare, ovvero ledere il diritto all’immagine, all’onore, al decoro e alla reputazione delle persone ivi fotografate, riprese o citate.

L’utilizzo, la riproduzione, l’estrazione di copia, ovvero la distribuzione di alcuni dati può essere soggetta, ove ricorrano i presupposti previsti dalla legge, a condizioni diverse, quali il consenso delle persone fotografate, riprese o citate.


I commenti qui sono chiusi.