Privacy PolicyCookie Policy Riunione della Commissione Cultura dell’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa – classicistranieri.org – L'informazione parlamentare

Riunione della Commissione Cultura dell’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa

Nelle giornate di lunedì 9 e martedì 10 maggio, presso la Nuova Aula dei Gruppi della Camera, si è svolta la riunione della Commissione Cultura dell’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa, durante il semestre di Presidenza italiana del CdE. I lavori sono stati aperti dalla Presidente della delegazione italiana, Marta Grande, dal Presidente dell’Assemblea parlamentare, l’olandese Tiny Kox, e dal Presidente della Commissione Cultura, il britannico Lord Alexander Dundee. È intervenuto il Ministro della Cultura, Dario Franceschini, che ha illustrato l’attività della presidenza italiana, ricordando che la riunione dei Ministri della Cultura, da lui presieduta, non si svolgeva dal 2013; il Ministro ha, infine, risposto alle domande dei parlamentari.

Nel corso dei lavori sono stati esaminati, tra gli altri, i rapporti dei parlamentari italiani: La costruzione delle Reti accademiche aperte del Consiglio d’Europa (OCEAN)“,relatrice Marta Grande, Presidente della Delegazione, Il ruolo dei luoghi di memoria: siti di commemorazione e di educazione alla cittadinanza democratica“, relatore Roberto Rampi, Patrimonio culturale e cambiamento climatico“, relatore Alberto Ribolla. In particolare, i lavori del rapporto OCEAN sono stati aperti da un videomessaggio della Ministra dell’Università e della Ricerca, Maria Cristina Messa.

Read MoreComunicati stampa

L’utilizzo, la riproduzione, l’estrazione di copia, ovvero la distribuzione delle informazioni testuali e degli elementi multimediali disponibili sul sito della Camera dei deputati è autorizzata esclusivamente nei limiti in cui la stessa avvenga nel rispetto dell’interesse pubblico all’informazione, per finalità non commerciali, garantendo l’integrità degli elementi riprodotti e mediante indicazione della fonte.


I commenti qui sono chiusi.